Massimo Ferraris

E’ nato ad Asti nel 1964. Si è diplomato in clarinetto nel 1985 presso il Conservatorio “G.Verdi” di Torino sotto la guida del M° Raffaele Annunziata, partecipando durante gli studi a quattro edizioni del Concorso Internazionale di Stresa (VB), ottenendo un primo, due secondi ed un terzo premio. Dal 1984 suona in duo con l’arpista Fernanda Saravalli, che in seguito è diventata sua moglie, costituendo il “Duo Sara” con un repertorio di brani originali e trascrizioni che copre circa tre secoli di musica, duo che è diventato “Trio Sara” con il figlio Alessandro alle percussioni.

In merito all’attività cameristica, svolta nelle più svariate formazioni, ha contribuito nel 1992 alla nascita dell’associazione concertistica SIAC (Swiss International Art Center) in qualità di socio fondatore e concertista, ha fatto parte dell’Ensemble Orfeo di Genova, nota formazione ingaggiata da prestigiose associazioni quali Gog, Società del Quartetto di Milano, ha collaborato con il gruppo “Hiperion”, fa parte del “MagichArpeEnsemble” diretto dalla moglie Prof.ssa Fernanda Saravalli ed esercita per altre associazioni nelle realtà più disparate, (intrattenimenti musicali per conferenze, convegni, concerti di musica classica, musiche da film, musica contemporanea, teatro da camera). E’ stato invitato in qualità di membro di giuria alla 6a, 7a, 8a e 9a edizione del Concorso Internazionale di Asti negli anni 2011, 2012, 2013 e 2014 organizzato dall’associazione musicale “Tempo Vivo” di Asti. Prediligendo l’attività orchestrale nel ruolo di clarinetto piccolo e secondo clarinetto per idoneità conseguite in merito ad audizioni, ha collaborato nel periodo compreso fra gli anni 1985-1994 con le orchestre RAI di Torino (oggi Orchestra Nazionale della Rai), Teatro comunale di Bologna, Orchestra sinfonica dell’Emilia Romagna “A. Toscanini” di Parma, Orchestra sinfonica di Sanremo, Orchestra filarmonica di Torino, sotto la guida di illustri direttori d’orchestra quali Zubin Metha, Gary Bertini, Daniel Oren, Myung-Whun Chung, Eliahu Inbal, Riccardo Chailly, Fabio Luisi, Daniele Gatti, arricchendosi di un vastissimo repertorio sulla letteratura orchestrale del clarinetto piccolo. Ha partecipato ad alcune tournèes toccando importanti città europee, esibendosi in importanti sale da concerto quali Schauspielhaus di Berlino, Konzerthaus di Vienna, Gewandhaus di Lipsia, Teatro di Roosendaal (Olanda), Teatro di Anversa (Belgio). Dal 1995 è titolare del posto di secondo clarinetto con l’obbligo del clarinetto piccolo e del clarinetto basso presso l’orchestra della fondazione “Teatro Carlo Felice” di Genova, ruolo che lo ha portato ad esibirsi più volte nel mondo presso il Shanghai Oriental Art Center (Cina), la “Royal Opera House” di Muscat (Oman), “Astana Opera” di Astana (Kazakistan), Cankarjev Dom di Lubiana (Slovenia), Sichuan Philharmonic Orchestra di Chengdu (Cina),  e prosegue saltuariamente la collaborazione con l’Orchestra sinfonica di Sanremo, con l’Orchestra “Haydn” di Bolzano e Trento, con l’Orchestra “Bartolomeo Bruni” di Cuneo e con l’Orchestra Filarmonica del Piemonte.

Ha inciso in formazione orchestrale per le case discografiche Decca, Fonit-Cetra, Denon, Gallo, Dynamic, Sony ed in particolare per la “Decca” con l’orchestra del Teatro comunale di Bologna anche in occasione del Rossini Opera Festival di Pesaro. Si è perfezionato con il famoso clarinettista Gervase de Peyer. Docente al conservatorio di Cagliari nel 1989 e in quello di Matera nel 1992, ha insegnato clarinetto e sassofono dal 1985 al 1992 presso l’Istituto musicale di Susa (TO) e dal 2011 tiene regolarmente master di perfezionamento di clarinetto piccolo.
Nell’anno 2010 in merito ad un’audizione ha ottenuto l’idoneità come clarinetto piccolo al Teatro alla Scala di Milano.

Alla musica classica, all’attività orchestrale e didattica, affianca da sempre per divertimento un’intensa attività nel campo della musica dixieland e jazz, suonando clarinetto, sax, banjo e basso elettrico, avendo assimilato fin da bambino il linguaggio dello swing dal papà trombettista. Ha suonato negli anni a fianco di grandi solisti del jazz quali Gianni Basso, Romano Mussolini, Franco Cerri, Gianni Coscia, Felice Reggio ed in un memorabile concerto a Milano con Ray Charles. Alcuni anni fa è stato invitato nella big band di Felice Reggio, per incidere un CD in memoria di Luigi Tenco che contiene tutti i brani più famosi del grande cantautore arrangiati per big band dal M° Reggio.